STUDIO BROGLIA: IL TAGLIO ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PDF Stampa E-mail
Mercoledì 02 Novembre 2011 09:00

 

Mercoledì 2 novembre 2011

   

Taglio alle agevolazioni fiscali, detrazioni e deduzioni. Tanto prevedono i nuovi co. 1-ter ed 1-quater appositamente aggiunti all'art. 40 della Manovra Finazniaria (DL 98/2011, conv. con modif. con L. 15 luglio 2011, n. 111) in sede di conversione. Con le modifiche apportate dal DL 138/2011 (convertito con L. 14 settembre 2011, n. 148), inoltre, l'intervento a riduzione del peso delle agevolazioni sul bilancio pubblico è stato, di fatto, anticipato di un anno rispetto alle originarie intenzioni.

Per comprendere l'impatto del provvedimento in commento, basta dare uno sguardo alla tabella allegata alla legge di conversione della Manovra.

La tabella raggruppa agevolazioni, detrazioni e deduzioni per macro-aree, partendo da quelle riferite alla casa, per poi proseguire con quelle relative alle famiglie, al lavoro ad alle pensioni, alle erogazioni liberali e terzo settore e così via, distinguendo, inoltre, quelle spettanti a persone fisiche da quelle spettanti a soggetti d'impresa.

PERSONE FISICHE

Fra le agevolazioni fruite dalle persone fisiche per la casa, finiscono sotto la scure, per citarne alcune, la deduzione della rendita catastale dell'unità immobiliare adibita ad abitazione principale e delle relative pertinenze, ma anche la recentissima cedolare secca per i redditi da locazione, che prevede l'applicazione di un'imposta sostitutiva dell'Irpef e delle addizionali all'Irpef con aliquota del 21% sui canoni derivanti dalla locazione di immobili ad uso abitativo.
  

Alcune agevolazioni per le case delle persone fisiche "tagliate" dalla Manovra

Deduzione della rendita catastale dell'abitazione principale
Detrazioni del 36% e 55%
Detrazione su interessi passivi relativi a mutui ipotecari per l'acquisto o la costruzione dell'abitazione principale

Quanto alle misure per la famiglia, sono in discussione tutte le detrazioni d'imposta per familiari a carico, per i contributi previdenziali corrisposti, per le spese di istruzione e le residue indicabili nel quadro degli oneri sostenuti nella dichiarazione dei redditi.
  

Alcune agevolazioni per le famiglie "tagliate" dalla Manovra

Detrazione per familiari a carico
Deduzione contributi previdenziali e assistenziali obbligatori
Detrazione per spese sanitarie, spese mediche e di assistenza specifica
Esclusione dalla base imponibile degli assegni periodici destinati al mantenimento dei figli spettanti al coniuge in conseguenza di separazione legale ed effettiva o di annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio
Detrazione per spese relative a premi assicurativi per morte, invalidità permanente, non autosufficienza
Detrazione per spese di istruzione

  

Agevolazioni per le persone fisiche

 

Agevolazioni per le persone fisiche

8.gif (398 byte)

8.gif (398 byte)

8.gif (398 byte)

8.gif (398 byte)

Casa

Famiglia

Lavoro e pensioni

Erogazioni liberali

ENTI NON COMMERCIALI

Sono numerosi i provvedimenti a rischio di "scure" anche nei confronti degli enti non commerciali. I principali sono riassunti nella tabella di seguito riportata.
  

Alcune agevolazioni per gli enti non commerciali "tagliate" dalla Manovra

Deducibilità per un importo non superiore al 2% del reddito d'impresa delle erogazioni liberali in denaro
Deducibilità delle erogazioni liberali in denaro per un importo non superiore a 2.065,83 o al 2% del reddito d'impresa
Deducibilità delle spese relative all'impiego di lavoratori dipendenti nel limite del 5xmill.gif (383 byte) dell'ammontare complessivo delle spese per prestazioni di lavoro dipendente
Deducibilità delle erogazioni liberali in denaro per un importo non superiore a 1.549,37 o al 2% del reddito di impresa
Deducibilità delle erogazioni liberali, nel limite del 2% del reddito d'impresa dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui

IMPRESE

Per le imprese, oltre ai ben noti crediti d'imposta, rischiano il taglio misure ormai consolidate come quelle per il cuneo fiscale ai fini Irap e quelle di cui beneficiano, ai fini del calcolo delle imposte, le cooperative.
  

Alcune agevolazioni per le imprese "tagliate" dalla Manovra

Cuneo fiscale
Credito d'imposta per l'acquisto di veicoli alimentati a metano o gpl o a trazione elettrica o per l'installazione di impianti di alimentazione a metano e gpl
Credito d'imposta per nuovi investimenti nelle aree delle Regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise ammissibili alle deroghe previste dall'art. 87, par. 3, lett. a) e c), Trattato Ce
Aliquota Irap agricoltura: ridotta al 1,9% in luogo del 3,9%
Regime dei contribuenti minimi
Regime agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali
Credito d'imposta per il gasolio per autotrazione a favore di esercenti alcune attività di trasporto merci, enti e imprese pubbliche di trasporto con riferimento a consumi di gasolio
Deduzione forfetaria dal reddito di impresa a favore degli esercenti impianti di distribuzione carburante
Crediti d'imposta finalizzati allo sviluppo delle attività cinematografiche
Credito di imposta sulle reti di teleriscaldamento alimentato con biomassa ed energia geotermica
Credito d'imposta a favore dei titolari di licenza di taxi-noleggio con conducente
Credito d'imposta a favore imprese armatoriali
Distretti produttivi e reti di imprese
Reti di impresa
Regime fiscale di attrazione europea
Deducibilità di un importo pari al 10% dell'Irap dalle imposte dirette (Irpef e Ires)
Deduzione forfetaria dalla base imponibile Irap per i soggetti di minori dimensioni
Rimborso in F24 contributi al Ssn sui premi assicurativi per responsabilità civile per i veicoli adibiti al trasporto merci

_______________________________________________________ 

BROGLIA
STUDIO COMMERCIALE LEGALE
TRIBUTARIO E DEL LAVORO
Viale dell'Industria, 233
62014 - Corridonia (MC)
   
Paolo Broglia
Dott. Commercialista e Revisore Legale
tel. +39 0733 283026
fax +39 0733 283027
cell. +39 393 1709669
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.studiocommercialebroglia.com