STUDIO BROGLIA: IL DECRETO "SALVA ITALIA" PDF Stampa E-mail
Venerdì 09 Dicembre 2011 09:00

 

Venerdi 09 dicembre 2011

 

Il c.d. decreto "Salva Italia", DL 201/2011, contenente "le disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici" è stato pubblicato sulla G.U. il 06/12/2011.

Le principali misure di carattere fiscale possono essere così sintetizzate:

 

-riduzione della tassazione per le società che si finanziano con capitale proprio (a partire dall'esercizio 2011);

-deducibilità della quota IRAP relativa al costo del lavoro;

-riconoscimento a regime delle detrazioni 36% e 55% (entrambe del 36% a partire dal 2013);

-introduzione di un regime premiale per le imprese che inviano telematicamente i documenti all'Agenzia delle Entrate;

-riduzione del limite nell'uso del contante e dei titoli al portatore da euro 2.500 ad euro 1.000 (norma già in vigore dal 06/12/2011, ricordiamo a riguardo che tali limitazioni non riguardano i prelevamenti/versamenti effettuati tramite intermediario bancario);

-anticipazione al 2012 per l'applicazione dell'IMU (imposta municipale);

-introduzione del nuovo tributo comunale sui rifiuti e sui servizi a partire dal 2013;

-l'introduzione del "super-bollo" per le autovetture di potenza superiore a 185 kw nella misura di 20 euro per ogni kw eccedente i 185;

-introduzione di un'imposta straordinaria dell'1,5% sui valori "scudati" ex DL 78/2009 e 350/2001.

 

_______________________________________________________ 

BROGLIA
STUDIO COMMERCIALE LEGALE
TRIBUTARIO E DEL LAVORO
Viale dell'Industria, 233
62014 - Corridonia (MC)
   
Paolo Broglia
Dott. Commercialista e Revisore Legale
tel. +39 0733 283026
fax +39 0733 283027
cell. +39 393 1709669
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.studiocommercialebroglia.com