LO "SPLIT PAYMENT" Stampa
Lunedì 12 Gennaio 2015 09:00

E' in fase di perfezionamento il decreto attuativo del c.d. "Split Payment", con il quale le pubbliche amministrazioni acquirenti di beni e servizi, anche se non soggetti passivi Iva, devono versare direttamente all'Erario l'imposta sul valore aggiunto che è stata addebitata loro dai fornitori.

Il nuovo meccanismo di "scissione contabile dell'Iva", si applica alle operazioni fatturate a partire dal 1° gennaio 2015, che diventano esigibili dopo tale data, mentre per le fatture emesse prima si applicheranno le vecchie regole anche se il pagamento non è ancora stato effettuato.

Per quanto riguarda l'esigibilità dell'imposta, il nuovo provvedimento ministeriale prevede che, per le operazioni soggette al meccanismo di scissione contabile, lì'imposta diventi esigibile al momento del pagamento della fattura oppure, su opzione dell'amministrazione acquirente, al momento della ricezione della fattura.

 

___________________________________________
Paolo Broglia
Dottore Commercialista - Revisore Legale
tel. +39 0733 283026
fax +39 0733 283027
cell. +39 393 1709669
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.studiocommercialebroglia.com