LE PRINCIPALI NOVITA' DEL BILANCIO 2014 PDF Stampa E-mail
Martedì 31 Marzo 2015 09:00

Il quadro normativo per la redazione e predisposizione dei documenti di bilancio è in continua evoluzione.

La nuova tassonomia XBRL ha esteso l'attuale codifica pervista per il conto economico e lo stato patrimoniale con una nuova sezione per la nota integrativa. Tale codifica suddivide la nota integrativa in sezioni ben precise, secondo un indice precostituito e non modificabile (in base alle scelte del consorzio XBRL Italia) per l'introduzione di contenuti testuali e/o dati numerici. Per il solo esercizio 2014, tuttavia, è concessa la possibilità di effettuare il doppio deposito, ovvero inviare al Registro delle Imprese contestualmente sia il tracciato XBRL che i file dei documenti in formato pdf/a.

La nuova tassonomia però non è l'unica novità che riguarda la redazione dei bilanci 2014 delle società di capitali.

I principi di redazione del bilancio emanati dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, successivamente modificati dall'Organismo Italiano di Contabilità, infatti, hanno subìto notevoli modifiche al fine di recepire i cambiamenti apportati dalla riforma del diritto societario e, pertanto, sono stati oggetto, nel corso del 2014, di importanti attività di revisione e aggiornamento.

Si elenca, di seguito, le principali novità introdotte.

1)OIC9 - ha introdotto un nuovo criterio per la determinazione delle svalutazioni dovute a perdite durevoli di valore delle immobilizzazioni materiali ed immateriali.

In particolare, sono stati introdotti una serie di indicatori che possono far presupporre che un'attività possa aver subìto una perdita di valore: quando il suo valore di mercato è diminuito significativamente durante l'esercizio, se, durante l'esercizio, si sono verificati fatti significativi nell'ambiente tecnologico, di mercato, economico o normativo in cui la società opera, o se l'obsolescenza o il deterioramento fisico del bene risulta evidente.

L'OIC9 individua anche due metodi per la determinazione della svalutazione: il c.d. "impairment test" e il principio della stima della capacità di ammortamento, cioè la capacità dell'impresa di creare un margine economico positivo nel tempo tale da coprire i futuri ammortamenti delle immobilizzazioni.

2)OIC10 - il principio è dedicato al rendiconto finanziario che considera la liquidità quale risorsa di riferimento (escludendo di fatto il capitale circolante netto).

3)OIC15 - è stata introdotta una nuova disciplina relativa alla cancellazione dei crediti solo previo trasferimento sostanziale di tutti i rischi.

4)OIC16 - è stata introdotta la possibilità di capitalizzare gli oneri finanziari sostenuti su finanziamenti accesi non specificatamente per l'acquisizione di immobilizzazioni.

5)OIC19 - sono state introdotte nuove regole ai fini della classificazione dei debiti avendo come riferimento la loro scadenza contrattuale. In particolare, è stato chiarito che la violazione, entro la data di bilancio, di clausole contrattuali che rende immediatamente esigibile un debito a lungo termine richiede la riclassifica tra le passività esigibili entro l'esercizio.

6)OIC23 - elimina l'opzione di utilizzo del criterio della commessa completata per la valutazione delle commesse ultrannuali.

7)OIC29 - fornisce chiarimenti sui fatti successivi alla data di riferimento del bilancio che devono essere o meno recepiti nella redazione dello stesso e che possono incidere sulla continuità aziendale.

 

___________________________________________
Paolo Broglia
Dottore Commercialista - Revisore Legale
tel. +39 0733 283026
fax +39 0733 283027
cell. +39 393 1709669
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.studiocommercialebroglia.com