BONUS ARREDO 2016 PDF Stampa E-mail
Martedì 19 Gennaio 2016 08:00

La Finanziaria 2016 ha:

- disposto la proroga fino al 31.12.2016 della detrazione IRPEF del 50% prevista per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati all’arredo di un immobile oggetto di lavori di recupero del patrimonio edilizio (c.d. “bonus arredo”);

- introdotto una nuova agevolazione spettante alle “giovani coppie” acquirenti l’abitazione principale, consistente in una detrazione IRPEF del 50% delle spese sostenute nel 2016 per l’arredo di tale abitazione, con un limite massimo di spesa di € 16.000.

 

A seguito della citata proroga è possibile fruire della detrazione del 50% delle spese sostenute fino al 31.12.2016, per un importo massimo di € 10.000, per l’acquisto di:

- mobili;

- grandi elettrodomestici;

da destinare all’arredo di un immobile oggetto di lavori di recupero del patrimonio edilizio, per i quali si fruisce della relativa detrazione.

 

Come sopra accennato, il comma 75 della Finanziaria 2016 introduce una nuova detrazione a favore delle “giovani coppie” pari al 50% delle spese sostenute per l’arredo dell’immobile acquistato e destinato ad abitazione principale.

Va innanzitutto evidenziato che, ai sensi del citato comma 75, la nuova detrazione è riservata ai coniugi ovvero conviventi more uxorio:

- che costituiscono nucleo familiare da almeno 3 anni;

- in cui almeno uno dei 2 non abbia superato i 35 anni di età (il testo normativo non specifica quale sia la data in cui va verificata l’età anagrafica (all’1.1.2016, al 31.12.2016, alla data di acquisto dei mobili);

- acquirenti di un’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale.

In merito a tale ultimo requisito la norma non precisa i termini temporali relativi all’acquisto dell’immobile, né se entrambi i componenti della coppia debbano risultare proprietari dell’immobile acquistato. Dovrà inoltre essere chiarito se l’acquisto dell’abitazione principale debba essere necessariamente a titolo oneroso ovvero se possa rientrare anche l’acquisizione a seguito di donazione / successione.

La detrazione spettante, da ripartire in 10 quote annuali di pari importo, è pari al 50% delle spese sostenute:

- dall’1.1 al 31.12.2016;

- per un ammontare massimo di € 16.000;

- per l’acquisto di mobili destinati all’arredo dell’abitazione principale acquistata dalle “giovani coppie” sopra definite.

La disposizione in esame non fornisce ulteriori indicazioni in merito alle tipologie di beni che possono concorrere all’importo agevolato. Si evidenzia comunque che la norma fa espresso riferimento soltanto ai mobili e non anche agli elettrodomestici.

 

 

 

___________________________________________
Paolo Broglia
Dottore Commercialista - Revisore Legale
tel. +39 0733 283026
fax +39 0733 283027
cell. +39 393 1709669
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.studiocommercialebroglia.com