T.U. MATERNITA' dopo Decreto Semplificazioni PDF Stampa E-mail
Mercoledì 02 Maggio 2012 05:39

  

Il Decreto “Semplificazioni” all’art. 15 riformula il comma 2 dell’articolo 17 del D.Lgs n. 151/2001 (T.U. sulla maternità).

Ai sensi dell’articolo 17, comma 2 del D.Lgs n. 151/2001 (TU maternità), il congedo di maternità può essere anticipato:

• fino ai due mesi precedenti la data presunta del parto, ovvero

• fino ai periodi di interdizione dal lavoro, disposti dal Servizio ispettivo del Ministero del Lavoro, previsti dall’articolo 7, comma 6 del TU (lavori vietati) e dall’art. 12, comma 2 del Testo Unico (valutazione dei rischi);

per i seguenti motivi:

• nel caso di gravi complicanze della gravidanza o di preesistenti forme morbose che si presume possano essere aggravate dallo stato di gravidanza;

• quando le condizioni di lavoro o ambientali siano ritenute pregiudizievoli alla salute della donna e del bambino;

• quando la lavoratrice non possa essere spostata ad altre mansioni.

Con le modifiche apportate dall’articolo 15 del DL semplificazioni viene chiarito che deputate a disporre l’interdizione dal lavoro delle lavoratrici in stato di gravidanza sono la Direzione territoriale del lavoro (DTL) e l’Azienda sanitaria locale (ASL).

In particolare, l’interdizione anticipata dal lavoro dovuta:

• a gravi complicanze della gravidanza o di preesistenti forme morbose che si presume possano essere aggravate dallo stato di gravidanza (art. 17, comma 2, lett. a) del TU), è disposta dall’Azienda sanitaria locale (non più dal Servizio ispettivo del Ministero);

• a condizioni di lavoro o ambientali pregiudizievoli alla salute della donna e del bambino (art. 17, comma 2, lett. b) TU), a impossibilità di spostamento ad altra mansione (art. 17, comma 2, lett. c) TU), è disposta dalla Direzione territoriale del lavoro (non dal Servizio ispettivo del Ministero del lavoro) d’ufficio o su istanza della lavoratrice.

                                 

02-05-2012
    

_______________________________________________________

BROGLIA
STUDIO ASSOCIATO
Consulenza Fiscale, Legale, del Lavoro, Finanziaria e Aziendale
Viale dell'Industria, 233
62014 - Corridonia (MC)
   
Silvio Broglia
Consulente del Lavoro
Delegato Fondazione Consulenti per il Lavoro n. MC01940FL
Consulente Tecnico d'Ufficio - Tribunale di Macerata (n. 27)
tel. +39 0733 283026
fax +39 0733 283027
cell. +39 347 5942260
e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.studiocommercialebroglia.com