BANDO : PREMIO DONNA IMPRESA 2012 PDF Stampa E-mail
Venerdì 25 Maggio 2012 05:39

  

   

Finalità

Il Premio Donna Impresa, promosso dalla Camera di Commercio di Macerata e dal Comitato per l’Imprenditoria Femminile, intende diffondere la cultura di impresa tra le donne, riconoscere e valorizzare le potenzialità delle imprese femminili del territorio maceratese, che si siano distinte per:

a)      aver favorito la crescita dell'occupazione femminile, valorizzando le risorse umane;

b) aver sviluppato ed applicato un'idea imprenditoriale originale ed innovativa dal punto di vista organizzativo e/o tecnico produttivo;

c) aver sviluppato ed applicato un’idea imprenditoriale dal punta di vista dell’artigianato artistico (riscoperta della manualità) e della riscoperta degli antichi mestieri fortemente legati al territorio;

d) aver favorito un’attività imprenditoriale che accentui la pari opportunità tra i sessi (donne imprenditrici ma che svolgano un’attività più a vocazione maschile);

e) aver svolto attività di ricerca funzionale allo sviluppo della propria realtà aziendale;

f) aver compiuto azioni particolarmente rilevanti per l'internazionalizzazione del settore di appartenenza;

g) aver messo in atto pratiche di tutela ambientale e di responsabilità sociale, secondo quanto stabilito dalla Commissione Europea;

h) aver impiegato forme di conciliazione lavoro/famiglia, promovendo anche azioni che permettano alle donne un accesso ai processi decisionali delle aziende;

i) aver svolto azioni cha abbiano favorito il ricambio generazionale nell’impresa.

 

Requisiti di ammissibilità

Sono ammesse a partecipare al Premio Donna Impresa tutte le imprese “a prevalente partecipazione femminile” della Provincia di Macerata, regolarmente iscritte al Registro Imprese della Camera di Commercio di Macerata. Si chiarisce che si definiscono aziende “a prevalente partecipazione femminile” le imprese individuali in cui il titolare sia donna, le società di persone e le società cooperative in cui il numero di donne socie rappresenti almeno il 50% dei componenti la compagine sociale, indipendentemente dalle quote di capitale detenute, le società di capitali in cui le donne detengano almeno la metà delle quote di capitale e/o siedano all’interno dell’organo di amministrazione e/o amministrino la società.

 

Esclusione

Dal riconoscimento di cui al presente bando sono escluse le imprenditrici che abbiano già ottenuto il premio “Donna Impresa” in una delle precedenti annualità.

 

Premi

Il Premio Donna Impresa consisterà in una scultura e sarà assegnato a 5 imprese dei settori del commercio, dell’industria, dell’artigianato, dell’agricoltura e dei servizi che si siano distinte negli ambiti di cui all’art.2; verrà inoltre attribuito un premio speciale assegnato all’imprenditrice che, tra le domande pervenute, si è distinta per particolari meriti valutati dal Comitato.

 

Criteri di valutazione

Il Comitato valuterà ogni domanda attribuendo un punteggio da 0 a 5, per ciascuno dei seguenti indicatori, prendendo a base gli ultimi 3 anni di attività:

Indicatori

  • Aver favorito la crescita dell’occupazione femminile (assunzioni ultimi 3 anni)
  • Aver sviluppato un’idea imprenditoriale originale ed innovativa dal punto di vista organizzativo e/o tecnico produttivo. Per il settore agricolo si fa riferimento a quanto previsto dalla L. 228/2001 (multifunzionalità delle imprese agricole)
  • Aver sviluppato ed applicato un’idea imprenditoriale dal punto di vista dell’artigianato artistico (riscoperta della manualità) e della riscoperta degli antichi mestieri fortemente legati al territorio.
  • Aver favorito un’attività imprenditoriale che accentui la pari opportunità trai sessi (donne imprenditrici che svolgono attività di avocazione maschile)
  • Aver svolto attività di ricerca funzionale allo sviluppo della propria realtà aziendale negli ultimi 3 anni
  • Aver compiuto, negli ultimi 3 anni, azioni particolarmente rilevanti per l’internazionalizzazione del settore
  • Aver favorito l’impiego di forme di sviluppo eco-compatibile
  • Aver incentivato l’impiego di forme di conciliazione lavoro/famiglia
  • Aver svolto azioni che abbiamo favorito il ricambio generazionale

 

La domanda va presentata entro venerdì 8 giugno p.v.

 

 

IN COLLABORAZIONE CON      

   

                               

25-05-2012
     

 

_______________________________________________________

BROGLIA
STUDIO ASSOCIATO
Consulenza Fiscale, Legale, del Lavoro, Finanziaria e Aziendale
Viale dell'Industria, 233
62014 - Corridonia (MC)
   
Silvio Broglia
Consulente del Lavoro
Delegato Fondazione Consulenti per il Lavoro n. MC01940FL
Consulente Tecnico d'Ufficio - Tribunale di Macerata (n. 27)
tel. +39 0733 283026
fax +39 0733 283027
cell. +39 347 5942260
e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.studiocommercialebroglia.com