DENUNCIA D'INFORTUNIO ON LINE DAL 1° LUGLIO PDF Stampa E-mail
Martedì 14 Maggio 2013 05:39

 

Dal 1° luglio 2013 sarà obbligatoria la trasmissione in via telematica della nuova denuncia/comunicazione di infortunio, per la generalità dei datori di lavoro.

INVIO TELEMATICO

L’obbligo di trasmissione telematica interessa la denuncia/comunicazione di infortunio.

Si tratta dell’adempimento cui è tenuto il datore di lavoro nei confronti dell’INAIL, in caso di infortuni sul lavoro dei lavoratori dipendenti o assimilati soggetti all’obbligo assicurativo, che siano prognosticati non guaribili entro tre giorni escluso quello dell’evento, indipendentemente da ogni valutazione circa la ricorrenza degli estremi di legge per la relativa indennizzabilità.

CHI DEVE INVIARE LA DENUNCIA ON LINE

Dal 1° luglio 2013, l’invio telematico della denuncia/comunicazione di infortunio sarà obbligatorio per:

• tutti i datori di lavoro titolari di posizione assicurativa presso l’INAIL già attualmente abilitati, nonché

• le pubbliche amministrazioni assicurate con la speciale forma della gestione per conto dello Stato,

• gli imprenditori agricoli e

• i privati cittadini, in qualità di datori di lavoro di collaboratori domestici, badanti o lavoratori che effettuano prestazioni occasionali di tipo accessorio.

MODIFICHE E IMPLEMENTAZIONI

La procedura INAIL di denuncia/comunicazione di infortunio in via telematica ha già subito adeguamenti e aggiornamenti necessari per rendere più agevole e tempestiva l’istruttoria dei casi denunciati.

Gli interventi realizzati, sostanzialmente, sono finalizzati a:

• consentire l’utilizzo della modalità telematica per la corrispondenza con i datori di lavoro e, ove possibile, anche per quella con i lavoratori (acquisendo in via sistematica gli indirizzi di posta elettronica ordinaria e certificata per i primi e, in via facoltativa, per i secondi);

• recepire direttamente dal datore di lavoro informazioni aggiuntive, attinenti sia allo specifico rapporto assicurativo in essere (tipo polizza e voce di tariffa), sia all’eventuale utilizzo di particolari forme contrattuali di lavoro introdotte o rivisitate di recente dal legislatore (ad esempio, con la previsione di una apposita evidenza per gli eventi lesivi occorsi a lavoratori occasionali di tipo accessorio);

• rendere sistematiche, in linea con le recenti disposizioni in materia di tracciabilità dei pagamenti, le opzioni a disposizione del datore di lavoro per le modalità di rimborso delle somme erogate (ad esempio, con l’inserimento del campo relativo al codice IBAN);

• acquisire i dati finalizzati alla gestione del rapporto assicurativo secondo linguaggi e codifiche omogenee con quelle utilizzate all’esterno. A tal fine, sono state adottate le classificazioni predisposte dall’ISTAT (voce professionale), dal CNEL (settore lavorativo e categoria) e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (tipologia di lavoratore);

• acquisire informazioni sui fenomeni infortunistici, finalizzate a verificare la frequenza di manifestazione degli eventi lesivi, in un’ottica di studio e prevenzione dei rischi in ambiente di lavoro (ad esempio, al fine di identificare gli infortuni occorsi durante lo svolgimento di attività per conto terzi in regime di appalto, subappalto o altra forma di esternalizzazione).

 

Contestualmente alle predette modifiche, l’INAIL ha rivisitato il modulo cartaceo di denuncia/comunicazione di infortunio, utilizzabile fino al 30 giugno 2013 e scaricabile dal sito www.inail.it - Assicurazione - Modulistica - Download dei modelli.

 

 

14-05-2013


_______________________________________________________

BROGLIA
STUDIO COMMERCIALE LEGALE
TRIBUTARIO E DEL LAVORO
Viale dell'Industria, 233
62014 - Corridonia (MC)
Silvio Broglia
Consulente del Lavoro
Delegato Fondazione Consulenti per il Lavoro n. MC01940FL
Consulente Tecnico d'Ufficio - Tribunale di Macerata (n. 27)
tel. +39 0733 283026
fax +39 0733 283027
cell. +39 347 5942260
e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.studiocommercialebroglia.com