Carta acquisti del programma “Promozione dell’inclusione sociale” PDF Stampa E-mail
Venerdì 02 Agosto 2013 16:51

 

Riferimenti normativi : Articolo 60 della legge n. 35 del 4 aprile 2012. Sperimentazione finalizzata alla proroga del programma "carta acquisti”; D.L. n.76/2013; Messaggio Inps n. 12249/2013.

 

L'Inps, con messaggio n. 12249 del 30 luglio 2013, da il via libera alla sperimentazione della nuova carta acquisti nei Comuni con più di 250.000 abitanti (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona).

 

Con decreto legge 28 giugno 2013, n. 76, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 150 del 28 giugno 2013, è stato previsto un allargamento della sperimentazione ai territori delle regioni del Mezzogiorno per l’anno 2014 (art. 3, commi 2–5). Tale sperimentazione costituisce l’avvio del programma “Promozione dell’inclusione sociale”.

 

 

La richiesta del beneficio deve essere presentata al Comune di residenza da un componente del nucleo familiare, che diventerà anche il titolare della carta, mediante un modello di dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà predisposto dall'Istituto.

 

I requisiti richiesti al titolare sono sia di natura personale che dell’intero nucleo familiare.

 

La competenza della verifica dei requisiti è suddivisa tra Comune e Inps.

 

Terminate le verifiche, verrà stilata una graduatoria. Una volta che la stessa sia diventata definitiva, l'Inps procederà ad inviare a Poste italiane l'elenco dei destinatari del beneficio e le somme da erogare.

L’importo da erogare è differente a seconda del numero dei componenti il nucleo familiare

destinatario del beneficio, escludendo dal calcolo le persone a carico ai fini Irpef diverse dal coniuge e dai figli.

L’ammontare mensile del beneficio sarà pari a:

• 2 membri € 231;

• 3 membri € 281;

• 4 membri € 331;

• 5 o più membri € 404.