DURC : CHIARIMENTI MINISTERIALI PDF Stampa E-mail
Sabato 21 Settembre 2013 09:39

 

Fonte :  Circolare Ministero del Lavoro n. 36 del 6 settembre 2013


Il Ministero del Lavoro, con la Circolare n. 36 del 6 settembre 2013, è intervenuto per fornire i primi chiarimenti in merito alle semplificazioni introdotte dall’articolo 31 del Decreto “Fare” (Legge n. 98/2013) alla disciplina del DURC.

In particolare, il Ministero precisa che la nuova validità temporale del DURC (120 giorni dalla data di rilascio) trova applicazione solo ai DURC rilasciati dopo il 21 agosto 2013.

La validità dei DURC rilasciati prima della suddetta è pari a 90 giorni.

Il Ministero ricorda anche il ruolo fondamentale dei professionisti abilitati ex legge 12/79 nella procedura. Infatti, viene espressamente previsto che l’Ente Previdenziale, in caso di irregolarità che non consentono il rilascio del DURC, deve contattare le aziende, e per esse, i Consulenti assegnando un tempo non superiore a 15 giorni per la regolarizzazione della posizione.

Ferma restando la necessità, per le aziende, di mantenere, sempre, la regolarità negli adempimenti contributivi al fine di una corretta gestione aziendale, le stesse devono prestare particolare attenzione al momento di partecipazione alle procedure di appalto, dato che è con riferimento all’autocertificazione che l’appaltante richiede il DURC, e successivamente al momento di liquidazione dei SAL.

Non bisogna infine dimenticare che la presenza di crediti certi nei confronti della Pubblica amministrazione, di importo almeno pari all’omissione contributiva permette il rilascio di un DURC positivo e che, in caso di più contratti pubblici in corso le stesse somme, ovviamente, possono essere trattenute una sola volta.