AVVISO PUBBLICO PROVINCIA DI MACERATA : INSERIMENTO NEL MERCATO DEL LAVORO DI SOGGETTI SVANTAGGIATI PDF Stampa E-mail
Lunedì 29 Settembre 2014 09:39

 

Fonte :  CIOF di Tolentino

 

La Provincia di Macerata ha emanato un avviso pubblico finalizzato all’inserimento nel mondo del lavoro di soggetti svantaggiati appartenenti a nuclei familiari in situazioni di basso reddito, inferiore ai 16.000,00 euro annui (certificazione ISEE) tramite l'attivazione di esperienze pratiche/lavorative della durata di 6 mesi correlate ad una indennità di frequenza delle attività a carico dell'Ente Provincia.

 

Allo stato attuale, si stima di poter complessivamente finanziare, nei tre ambiti territoriali dei C.I.O.F. della Provincia di Macerata, n.110 progetti di inserimento lavorativo. Tale numero, essendo basato su calcoli di media, potrà essere soggetto a variazioni.

 

Le aziende ospitanti devono avere sede legale e/o operativa ubicata nella Provincia di Macerata e possono essere imprese private, studi professionali, organizzazioni e associazioni senza fine di lucro (riconosciute o iscritte in pubblici registri) anche di volontariato. I soggetti ospitanti presso cui viene effettuata l’attività lavorativa debbono essere in regola con:

 

-l’applicazione del C.C.N.L.;

 

-gli obblighi contributivi ed assicurativi;

 

-la normativa in materia di sicurezza sul lavoro;

 

-le norme che disciplinano le assunzioni obbligatorie – quote di riserva – previste dalla Legge 12/03/1999, n.68 e successive modificazioni, senza il ricorso all’esonero previsto dall’art.5, comma 3, della legge medesima relativamente ai progetti di inserimento.

 

Inoltre, le imprese ospitanti dovranno dichiarare di:

 

- non avere effettuato licenziamenti negli ultimi 12 mesi per la stessa qualifica;

 

- non avere in atto o non essere ricorsi alla CIGS (ivi comprese procedure di CIG in deroga) nei 6 mesi precedenti per la stessa qualifica;

 

- non possedere, rispetto ai beneficiari ospitati, legami di parentela e/o affinità entro il terzo grado, nonché di coniugio con l’imprenditore, i soci o gli amministratori.

 

I datori di lavoro possono ospitare i beneficiari delle misure di cui al presente Avviso nei limiti di seguito indicati:

 

– 2 beneficiari in aziende con non più di cinque dipendenti a tempo indeterminato;

 

– 3 beneficiari in aziende con un numero di dipendenti a tempo indeterminato compreso tra 6 e 20;

 

– il 20% di beneficiari, fino ad un massimo di 6, in aziende con più di 20 dipendenti a tempo indeterminato.

 

Tutti i datori di lavoro, in qualità di soggetti ospitanti, dovranno provvedere agli obblighi di comunicazione indicati nella Legge del 27 dicembre 2006 n. 296 (Legge finanziaria 2007), commi da 1180 a 1185 previsti anche per i tirocini formativi con comunicazione a mezzo modello UNILAV, informando tempestivamente la Provincia di Macerata qualora una delle parti interrompa, per qualsiasi ragione, il progetto di inserimento lavorativo.

 

Si evidenzia che a carico dell'azienda ospitante si prevede un unico onere riferito alla stipula di apposita polizza RC e per l’Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro per i beneficiari delle misure di cui al presente Avviso.

 

 

Possono presentare domanda di accesso alle misure di cui al presente Avviso pubblico le seguenti persone:

 

•soggetti in situazione di disabilità ai sensi dell’art. 1 della L. n.68/99;

 

•soggetti caratterizzati da impedimenti accertati dipendenti da un handicap fisico, mentale o psichico ai sensi della L. n.104/92;

 

•soggetti inoccupati o disoccupati da almeno 12 mesi;

 

•lavoratori espulsi dai processi produttivi (esclusi i soggetti il cui contratto di lavoro a tempo determinato, giunto a scadenza, non è stato rinnovato) o in mobilità senza indennità;

 

•soggetti ultracinquantenni in stato di disoccupazione.

 

 

I destinatari dell’intervento devono essere residenti nella Provincia di Macerata alla data di pubblicazione nel BUR dell'Avviso pubblico e devono essere in possesso, al momento della presentazione della domanda, dei seguenti requisiti:

 

a) essere disoccupati o inoccupati, iscritti ai C.I.O.F. della Provincia di Macerata ai sensi del D.Lgs. n.297/2002 e s.m.i.;

 

b) non godere di nessun ammortizzatore sociale;

 

c) avere una certificazione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) riferita al proprio nucleo familiare per il periodo di imposta 2013 inferiore ai 16.000,00 euro.

 

Saranno ammesse a valutazione esclusivamente le domande presentate dai soggetti appartenenti alle predette categorie svantaggiate, in possesso dei requisiti sopra richiesti.