CERTIFICATI DI MALATTIA ON LINE : CHIARIMENTI

 

  

Il Dipartimento della Funzione Pubblica informa che dal 14 settembre 2011 (e non dal 13 settembre, come comunicato in precedenza) i datori di lavoro non potranno più richiedere ai propri dipendenti la consegna dell’attestazione di malattia in formato cartaceo, ma dovranno utilizzare i nuovi servizi messi a disposizione dall’INPS.

 

L’INPS, con la Circolare n. 117 del 9 settembre u.s. , pubblicata sul sito internet dell’Istituto in data 12 settembre 2011, chiarisce che tra gli intermediari abilitati a ricevere le attestazioni di malattia per conto dei datori di lavoro rientrano:

• gli intermediari individuati dall’articolo 1, comma 1, Legge n. 12/1979 (consulenti

del lavoro e coloro che sono iscritti negli albi degli avvocati e procuratori legali,

dei dottori commercialisti, dei ragionieri e periti commerciali);

• i servizi istituiti dalle associazioni di categoria delle imprese considerate artigiane,

nonché delle piccole imprese, anche in forma cooperativa (art. 1, c. 4, Legge n.

12/1979);

• gli intermediari dei datori di lavoro agricoli (limitatamente all’attività di assistenza

svolta in favore di tali datori di lavoro), quali agrotecnici, periti agrari, dottori

agronomi e dottori forestali, stante quanto disposto dall’articolo 11, comma 1,

lett. b), Legge n. 251/1986 e articolo 2, comma 1, lett. a), Legge n. 434/1968.

 

Gli stessi potranno richiedere il servizio di consultazione degli attestati di malattia tramite:

ricezione nella casella di Posta elettronica certificata (PEC);

• accesso in internet e visualizzazione con PIN.

 

Ricezione con PEC

Per ricevere gli attestati di malattia sul proprio indirizzo PEC, l’intermediario dovrà

farne richiesta all’indirizzo di posta elettronica certificata della Sede INPS

territorialmente competente, utilizzando lo stesso indirizzo di PEC al quale dovranno

essere destinate le attestazioni di malattia ricevute dall’Istituto da parte dei medici

curanti.

 

Accesso con PIN

L’intermediario potrà prendere visione delle attestazioni di malattia collegandosi al

portale INPS www.inps.it - servizi on line, consultazione attestati di malattia, previa

autorizzazione e attribuzione di un PIN.

L’INPS rende noto che tali servizi saranno resi disponibili nelle prossime settimane :

• agli intermediari che abbiano avuto una delega generale da parte di un

datore di lavoro a svolgere tutti gli adempimenti in materia di lavoro,

previdenza ed assistenza sociale nei confronti dell’INPS, e

• che lo abbiano comunicato all’Istituto tramite l’apposita applicazione

informatizzata prevista dalla Circolare n. 28/2011;

• nonché agli intermediari dei datori di lavoro agricoli, precedentemente

autorizzati a svolgere gli adempimenti contributivi per conto delle aziende

agricole (Circolare n. 110/2009).

L’Istituto precisa, inoltre, che i datori di lavoro e gli intermediari in possesso di codice

PIN e/o dell’abilitazione alla ricezione degli attestati via PEC, sono tenuti a comunicare

tempestivamente all’INPS la revoca della delega qualora si verifichi:

• una cessazione dell’attività;

• la sospensione della stessa;

• il trasferimento dell’intestatario del PIN e/o dell’abilitazione alla ricezione

dell’attestato di malattia tramite PEC (si ritiene si tratti del soggetto sub delegato).

L’INPS, inoltre, rende nota l’attivazione di una nuova funzionalità per i datori di lavoro

e gli intermediari, per la ricerca e consultazione degli attestati di malattia:

• nel menù della consultazione on‐line degli attestati di malattia,

• tramite il codice fiscale del dipendente e il numero di protocollo

dell’attestato,

• è possibile verificare l’avvenuto invio del certificato di malattia.

La funzionalità è disponibile anche attraverso il Contact Center dell’INPS

(803.164).

 

NUOVE MODALITÀ DI ACCESSO AI CERTIFICATI PER I LAVORATORI

Da ultimo, l’INPS informa che ha messo a disposizione dei lavoratori un nuovo

servizio, che consente agli stessi di richiedere all’Istituto l’invio del certificato di

malattia nonché della relativa attestazione al proprio indirizzo di posta elettronica

certificata.

L’attivazione di tale servizio può avvenire esclusivamente tramite PEC

inviando la richiesta alla casella di posta elettronica certificata della Sede INPS

territorialmente competente, indicando i propri dati anagrafici completi e il

codice fiscale.

Per i cittadini che non dispongono di una casella PEC, ma sono muniti di

codice PIN, è possibile richiedere all’INPS l’invio del certificato e

dell’attestazione ad un indirizzo e‐mail comunicato dal lavoratore stesso.

 

RICHIESTA TELEMATICA VISITE MEDICHE DI CONTROLLO

L’INPS, con la Circolare n. 118 del 12 settembre 2011, comunica che

dal 1° ottobre 2011, per i datori di lavoro, verrà attivata la procedura

telematica per le richieste delle visite mediche di controllo dello stato di

salute dei dipendenti in malattia.

La richiesta dovrà essere effettuata tramite il portale web dell’istituto, nel

servizio “Richiesta Visita Medica di Controllo”, al quale si accede dall’area

riservata con il codice PIN.

L’Istituto comunica che per tutti i soggetti già dotati di codice PIN ed attualmente in

grado di accedere al sistema di gestione e visualizzazione dei certificati di malattia on

line, il servizio di richiesta telematica delle visite mediche di controllo verrà attivato

automaticamente.

Invece, per i datori di lavoro o i loro incaricati che al momento non sono abilitati alla

consultazione on‐line degli attestati tramite PIN, è attiva una procedura specifica per

poter accedere al servizio, inviando ad una Sede INPS la richiesta utilizzando i moduli

allegati alla Circolare.

  

13-09-2011 

 

_______________________________________________________ 

BROGLIA
STUDIO COMMERCIALE LEGALE
TRIBUTARIO E DEL LAVORO
Viale dell'Industria, 233
62014 - Corridonia (MC)
   
Silvio Broglia
Consulente del Lavoro
Delegato Fondazione Consulenti per il Lavoro n. MC01940FL
Consulente Tecnico d'Ufficio - Tribunale di Macerata (n. 27)
tel. +39 0733 283026
fax +39 0733 283027
cell. +39 347 5942260
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.studiocommercialebroglia.com