RIFORMA DEL LAVORO : COLLABORATORI COSA CAMBIA

 

 

La Riforma del mercato del Lavoro, già in vigore dal 18.7 u.s., ha apportato diverse modifiche anche al LAVORO A PROGETTO disciplinato dalla legge Biagi (d.Lgs. 276/2003).

 

Si riportano di seguito le novità :

 

Legge di Riforma

Cosa cambia

Art. 1 comma 23 lett.a

Il contratto di lavoro a progetto può essere ricondotto esclusivamente ad un progetto specifico e non più a programmi di lavoro o fasi di esso, non può essere una mera riproposizione dell’oggetto sociale del committente o riguardare compiti meramente esecutivi o ripetitivi

Art. 1 comma 23 lett.b

Il contratto individuale deve contenere oltre che la descrizione del progetto anche l’indicazione del risultato finale che si intende conseguire

Art. 1 comma 23 lett.c

Il corrispettivo oltre che proporzionato alla quantità e qualità del lavoro, non può essere inferiore ai minimi stabiliti per ciascun settore di attività

Art. 1 comma 23 lett.d, f

Sono soppresse le parole “programma o fase di esso”quando ricorrano

Art. 1 comma 23 lett.e

Il committente può recedere prima della scadenza del termine qualora siano emersi oggettivi profile di inidoneità professionale del collaboratore tali da rendere impossibile la realizzazione del progetto

Art. 1 commi 23 e 24

Introduce ipotesi di presunzione di lavoro subordinato, che con interpretazione autentica è definita presunzione assoluta che non ammette prova contraria

Art. 1 comma 25

Le nuove disposizioni si applicano ai contratti stipulate successivamente alla data di entrata in vigore della legge di riforma

Art. 2 comma 51

E’ introdotta a regime una indennità una tantum a favore dei collaboratori che, operando in committenza abbiano perso il lavoro

Art. 2 comma 57

La contribuzione alla Gestione separata Inps aumenta di un punto ogni anno, dal 2013 fino al 2018

 

  

 

21-07-2012
          
   

_______________________________________________________

BROGLIA
STUDIO ASSOCIATO
Consulenza Fiscale, Legale, del Lavoro, Finanziaria e Aziendale
Viale dell'Industria, 233
62014 - Corridonia (MC)
   
Silvio Broglia
Consulente del Lavoro
Delegato Fondazione Consulenti per il Lavoro n. MC01940FL
Consulente Tecnico d'Ufficio - Tribunale di Macerata (n. 27)
tel. +39 0733 283026
fax +39 0733 283027
cell. +39 347 5942260
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.studiocommercialebroglia.com