COMUNICATO STAMPA (INAIL)

 

I dipendenti della sede INAIL di Macerata hanno diffuso il seguente Comunicato Stampa :

 

Il “Modello organizzativo 2013” progettato dall’INAIL rischia di abbattersi sul nostro territorio come una mannaia.

La chiusura della sede INAIL di Civitanova Marche ed il declassamento di quella di Macerata, che diventerebbe una “succursale” di Ascoli Piceno, non garantiranno un adeguato servizio all’utenza, né un significativo risparmio di spesa, sia per l’elevatissimo numero di pratiche trattate, sia perché gli immobili utilizzati sono di proprietà.

Le lavoratrici ed i lavoratori dell’INAIL di Civitanova e Macerata e le Organizzazioni sindacali di categoria ritengono che tale possibilità debba essere risolutamente scongiurata.

La prevenzione e l’assistenza socio-sanitaria devono essere potenziati, anche realizzando il Polo di Fisiochinesiterapia nella sede di Macerata.

Questa riorganizzazione, invece, sembra rispondere a logiche che privilegiano le collocazioni di figure dirigenziali che non operano a diretto contatto con l’utenza.

I dipendenti INAIL e le Organizzazioni Sindacali di categoria nei prossimi giorni inizieranno una campagna di informazione e sensibilizzazione rivolta ai cittadini, lavoratori, imprese ed istituzioni del territorio, sollecitando l’impegno di tutti a garanzia del mantenimento della quantità e qualità dei servizi erogati dall’INAIL di Macerata.